facebook

Volantino
Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

A segno nella Nutrizione - Resoconto

logotsncarraradi Giulia Zeni e Simona Uliano

 

Si è tenuta il primo ottobre nella biblioteca civica di Carrara, la conferenza “A segno... nella nutrizione” organizzata dal Tiro a Segno di Carrara. Il tecnico, rappresentante del TSN, Simona Uliano ha presentato la Dottoressa Silvia Ravenna, biologa nutrizionista, con la quale collabora già nella cura dell'alimentazione dei giovani della sezione.

<<L'alimentazione è importante, soprattutto in ambito sportivo. Abbiamo intrapreso un percorso con i nostri atleti di tiro perché imparino a mangiare, soprattutto in vista delle gare. Speriamo che essi possano ulteriormente imparare da questo incontro>>.

Ha poi preso la parola la Dottoressa esponendo le varie fasi della conferenza.

<<Voglio partire da un discorso generico che piano piano vada sempre più nello specifico fino ad arrivare all'alimentazione in ambito sportivo e poi a quella adatta allo sport del Tiro a Segno.>> dice. Quindi dopo un'eloquente e chiara introduzione sulle diverse sostanze che ingeriamo, si è focalizzata su quelle nutrienti, spiegando in modo esaustivo al pubblico, formato per la maggior parte da giovani atleti:

<<I carboidrati sono ciò che maggiormente interessa gli sportivi, perché essi, assieme ai lipidi, sono la nostra fonte primaria di energia, ed è stato dimostrato che le diete iperglicidiche, con un contenuto più alto dei primi piuttosto che dei secondi, migliorano le prestazioni sportive. Molto importanti sono anche le proteine, che riparano i tessuti muscolari, anche se con queste non si deve esagerare. I lipidi essenziali poi possono aiutare molto l'attività fisica per vari motivi.>>. 

Nella seconda parte del convegno la dottoressa ha spiegato come va gestita l'alimentazione nei giorni pre-gara e nei giorni di gara, precisando le differenze a seconda del tipo di specialità, dell'orario di inizio gara e della durata della gara stessa.

L'obbiettivo di questo convegno è stato di sensibilizzare gli atleti ma sopratutto le famiglie dei giovani atleti a seguire una corretta alimentazione, in quanto è dimostrato che a parità di prestazione una buona alimentazione, idratazione e un buon riposo in una gara possono fare la differenza.

Ringraziamo tutti i presenti intervenuti anche dalle sezioni limitrofe.

Per info sul corso e per piani alimentari specifici sportivi scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.